La giuria.

Qui ci sono le schede dei giurati che voteranno i vostri video. Leggete le loro storie per realizzare i video.

Ecco i componenti della giuria

Aya

Siria

Aya e la sua famiglia sono fuggiti da Damasco, devastata dal conflitto. Rimanere in Siria era troppo pericoloso, così hanno deciso di fuggire in fretta. La loro vita è cambiata completamente in poco tempo. All’inizio non è stato semplice integrarsi, ma adesso Aya inizia a sentirsi a casa. Certo, le difficoltà non sono poche, ma qui in Italia si è sentita accolta e ha avuto la possibilità di ricominciare una nuova vita.

Tareke

Eritrea

Tareke è arrivato in Italia nel 2005 dall'Eritrea, dove studiava e lavorava per mantenere la madre. Durante il suo lungo e pericoloso viaggio ha dovuto affrontare numerosi rischi e sofferenze, come le violenze e l'imprigionamento in Sudan e in Libia. Da quando è arrivato in Italia Tareke è impegnato in prima linea per aiutare chi, come lui, è stato costretto ad abbandonare il proprio paese per cercare rifugio e protezione.

Syed

Afghanistan

A soli 9 anni, Syed, figlio di una famiglia multietnica afghana, ha attraversato da solo il Pakistan, l’Iran, la Turchia e la Grecia in un viaggio durato otto anni. In ciascun paese ha dovuto lavorare duro per pagare i trafficanti e proseguire il percorso costellato di vessazioni, abusi e violenze. E' arrivato in Italia dalla Grecia, rischiando la morte aggrappato sotto un TIR. Syed ha rapidamente imparato l’italiano e oggi è mediatore culturale e frequenta l'università.